set 222012
 
Macine WP_villaggio_macine_panorama

I pali sporgenti del Villaggio delle Macine visibili al margine del lago Albano, agosto 2012 (foto Matteucci)

Lungo il lago Albano nel 1984 sono stati rinvenuti i resti del “Villaggio della Macine”, un insediamento della media età  del bronzo di ca. 4000 anni fa. Il nome deriva dalla grande quantità  di macine in pietra recuperate. Si suppone che l’abitato sia stato abbandonato non oltre il XV secolo a.C., in seguito ad un innalzamento del livello del lago. Campagne di scavo archeologico si sono svolte nel 2001 e nel 2009 (info Wikipedia).

Dovuto all’attuale abbassamento del lago di ca. 1 metro ogni 3 anni, i pali sporgenti sono ben visibili. Questi mutamenti del livello delle acque sarebbero resi possibili dalla presenza, sotto la falda acquifera del lago, della camera magmatica del Vulcano dei Colli Albani. Un’altra ipotesi corrente è che l’abbassamento del livello del lago sia dovuto esclusivamente all’abuso che ne fa l’uomo attingendo dalla falda attraverso pozzi.

WP_villaggio_macine

I resti del del Villaggio delle Macine lungo il lago Albano, agosto 2012 (foto Matteucci)

WP_villaggio_macine_detail

Dettaglio di uno dei pali (foto Matteucci)

  2 Responses to “Il Villaggio delle Macine (lago Albano)”

  1. 1) Verificato che intervenire sui prelievi si è dimostrato inattuabile (esperienza di + di 30 anni)
    2) sapendo che l’acqua che si infiltra ed alimenta le falde acquifere è solo una piccolissima frazione della piovosità (infiltrazione efficace)
    3) atteso che non possiamo incidere sull’evaporazione e sulla evapotraspirazione -
    L’unica cosa che ci resta è agire sul ruscellamento superficiale per una ricarica artificiale delle falde.
    Cè qualcuno in Regione che oltre a fare scienza pura si vuole cimentare in qualcosa di “applicato” ?

  2. - La superficie del lago è ca. 6 km2 = 2000 x 3000 m = 6.000.000 m2
    - Se il lago è sceso di ca. 10 metri (forse ancora non ci siamo), il volume d’acqua da aggiungere è 60.000.000 m3 = 60.000.000.000 litri d’acqua.
    - Gli abitanti di Roma sono ca. 2.800.000, consumo d’acqua all’anno ca. 200 litri > 560.000.000 l., diciamo 600.000.000 l.
    - Quind dobbiamo aggiungere una quantità  pari a 100 anni il consumo d’acqua di Roma !!

    - Dove è andata a finire tutta quest’acqua?? da qualche parte sotto terra evidentemente.

    - La pioggia media annua è poco più di 1 m, quindi cadono 1000 litri su ogni m2;
    - Quale parte di questa dobbiamo convogliare da terra per tenere il lago in quota??
    - Il problema è che il bacino idrografico è molto piccolo.
    - Quindi: bisogna convogliare l’acqua da altri bacini?

    Cifre impressionanti…